close× Call Us: +39 041 5220601

La Ve.N.I.Ce. Immobiliare Cera srl da oltre 35 anni offre un servizio di intermediazione per tutte le tipologie di locazioni.

L’esperienza pluriennale ha portato ad una gestione differente e specifica per ogni tipologia contrattuale, dalle esigenze del conduttore residente, a quella transitoria che permane a Venezia per un periodo limitati, per motivi di lavoro o di studio.

La promozione degli appartamenti in locazione è suddivisa per i vari target di possibili conduttori promuovendo l’immobile su differenti canali (internet, front office, quotidiani, mensili e periodici)

Le principali tipologie di locazione

LA LOCAZIONE RESIDENZIALE La legge n. 431 del 9 dicembre 1998 art. 2

Il contratto “a canone libero” è un pattuizione in cui proprietario e inquilini stabiliscono in piena autonomia il canone e le altre condizioni della locazione.

Le principali caratteristiche (riferimento: art. 2, legge 431/98) sono:
– durata del contratto: 4 anni + 4 anni (rinnovo);
– entità del canone: libero;
– agevolazioni fiscali per il proprietario: eventuale applicazione del regime della c.d. Cedolare Secca
– schema di contratto: libero.

  1. il contratto “a canone concordato”è un pattuizione tra proprietario e conduttore ove il canone è stabilito dagli accordi territoriali stipulati tra le organizzazioni degli inquilini e quelle dei proprietari, il canone, in questo caso risulterà essere inferiore ai prezzi di mercato. Per questa ragione, il legislatore ha statuito di concedere, sia al proprietario che all’inquilino, alcuni vantaggi fiscali tra cui detrazioni per il reddito Irpef, esenzione dell’imposta di registro.

Le principali caratteristiche sono (riferimento: art. 2 comma 3, legge 431/98):
– durata minima del contratto: 3 anni + 2;
– entità del canone: fissata dall’accordo territoriale tra Sindacati degli inquilini e Associazioni dei proprietari (dipende da comune a comune).
– agevolazioni fiscali per il proprietario: eventuale applicazione del regime della c.d. Cedolare Secca
– agevolazioni fiscali per gli inquilini: in base alle fasce di reddito;

LA LOCAZIONE DI IMMOBILI VINCOLATI ALLA SOPRINTENDENZA DEI BENI CULTURALI D. LGS. 22/01/2004 N. 42

Il contratto per i c.d. “vincolati” è disciplinato dal decreto legislativo 22/01/2004 n. 42, per quanto disposto dall’art. 1, comma 2, lett. a), L. n. 431/1998, ed è soggetto alla disciplina di cui agli artt. 1571 ss. del codice civile. La durata contrattuale è espressamente stabilita dalla parti, e non ha limiti di tempo.

LA LOCAZIONE AD USO TRANSITORIO

può essere stipulato solamente in presenza di comprovate particolari situazioni in capo al locatore (es. necessità personale, ecc.) o dell’inquilino (es. contratto di lavoro a tempo determinato).
– durata: minimo 1 mese, massimo 18 mesi non rinnovabili;
– canone: concertato;
– agevolazioni fiscali: eventuale applicazione del regime della c.d. Cedolare Secca

LA LOCAZIONE PER STUDENTI UNIVERSITARI

– durata: minimo 6 massimo 36 mesi;
– canone: fissato dall’accordo territoriale tra organizzazioni sindacali, Università e associazioni degli studenti;
– agevolazioni fiscali per il proprietario: eventuale applicazione del regime della c.d. Cedolare Secca

LA LOCAZIONE COMMERCIALE

Gli immobili di natura commerciale quali, negozi e magazzini hanno contratti con una durata minima di anni 6 rinnovabili in altri 6 anni. Per alberghi, strutture recettive e strutture teatrali la durata minima contrattuale è di anni 9, rinnovabili in altri 9 anni.

Nuovo target

Le fasi essenziali della locazione

  1. Incarico di locazione alla Ve.N.I.Ce. Immobiliare Cera
  2. Eventuale preparazione dell’immobile per il servizio fotografico e le visite

    • manutenzioni all’immobile, se necessarie: tinteggiature, manutenzioni agli impianti (es. caldaia, elettrodomestici)
    • sistemazione e/o aggiunte di mobilio e comfort: per immobili arredati si consiglia di arredare la zona notte con trapunte/piumoni per rendere l’immobile più accattivante

  3. Servizio fotografico professionale
  4. Caricamento dell’appartamenti su tutti i portali immobiliari web di settore con fotografie e relativa descrizione anche in altre lingue, e pubblicizzazione nel nostro showroom in Campo Santo Stefano
  5. Preparazione della campagna pubblicitaria su Google.com
  6. Contattare tutti i clienti che hanno lasciato il loro nominativo presso i nostri uffici per immobili similari
  7. Preparazione della grafica e del relativo annuncio per tutta la pubblicità cartacea
  8. Inizio dei contatti telefonici e corrispondenza via e-mail con i clienti
  9. Appuntamento in loco con visita all’appartamento tramite un nostro incaricato
  10. Eventuale proposta di locazione, sottoscritta e cauzionata
  11. Verifica delle garanzie economiche e della documentazione raccolta:

    Persone fisiche

    • Documento d'identità valido
    • Codice Fiscale
    • Contratto di lavoro e ultime tre buste paga
    • C.U.D.
    • Eventuali garanzie (fideiussione bancaria, garante esterno etc.)

    Persone giuridiche

    • Visura camerale
    • Bilancio

    Per persone straniere - extracomunitarie

    • Permesso di soggiorno

  12. Stipula del contratto di locazione
  13. Consegna dell’immobile con verbale di consegna e check list di apertura

Risoluzione di eventuali problematiche relative agli appartamenti in locazione

call-center-venezia-4

Ripartizione degli oneri accessori fra locatore e conduttore

contratto-vendita-affitto-locazioni-venezia

Nel pdf sottostante è riportata un’interessante tabella pubblicata nel sito del Comune di Venezia con le principali ripartizioni degli oneri accessori  per la locazione (secondo norma di legge)  fra il conduttore e locatore.