close× Call Us: +39 041 5220601

Casa Venezia (clicca qui)

Terrazzo alla veneziana

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Il battuto di terrazzo alla veneziana, chiamato più spesso semplicemente terrazzo alla veneziana, è un tipo di pavimentazione tipico dell’area veneziana e triveneta.
La pavimentazione è composta da granulati di marmo e di pietre di diamentro fino a 40 mm. che come legante hanno calce di ciottolo o cemento mista a graniglia fine e cocciopesto fino, con un diametro fino a mm 5.

Storia

Quello che è oggi noto con il nome di terrazzo alla veneziana era utilizzato fino dall’antica Grecia. Attraverso il dominio romano ha poi raggiunto la notorietà anche in Italia.
Agli inizi il pavimento in battuto non era altro che del cotto macinato, che poteva provenire dalle demolizioni precedenti o da qualsiasi scarto di lavorazione, mescolato con un legate, allora la calce. Si crede che non venisse nemmeno levigato, lasciando che l’uso normale mettesse in evidenza la granulometria del composto.
L’inserimento all’interno dell’impasto di piccole parti di marmo è probabilmente dovuto a motivi estetici, ma ne aumenta nel contempo la capacità di resistenza all’usura. Tra i più notevoli esempi vi sono le lavorazioni di decoro artistico che si ritrovano all’interno delle ville romane.
Le tipologie di realizzazione del pavimento variano da grana fine a grana media con la profilatura delle variazioni di colore tra campo e fascia. Nell’Ottocento si usava la grana più grossa con la profilatura a tessere irregolari. Successivamente agli inizi del Novecento si iniziò ad usare la grana più fine e profilature con tessere regolari e l’inserimento di decori in stile liberty.
La calce viene impiegata ancora oggi come legante idraulico, sebbene per questioni economiche vengano usati in fase di posa cementi Portland a ritiro controllato, che accorciano i tempi per il risultato finale.
Successivamente per motivi di economicità sono state introdotte sul mercato le formelle 20×20 cm. di graniglia. Un compromesso che secondo alcuni ha svilito il terrazzo alla veneziana come prodotto artigianale, ma che d’altro canto ne ha aumentato notevolmente la diffusione.

Caranto

Da Wikipedia, l’enciclopedia libera.

Caranto (dal tardo latino caris “sasso”) è il nome locale di un paleosuolo pleistocenico costituito da un’argilla limosa, limoso-sabbiosa estremamente compatta, particolarmente presente, come orizzonte stratigrafico, nella laguna di Venezia, ma riscontrabile anche in sedimenti alluvionali della bassa pianura veneto-friulana di cui ne rappresenta il sedimento pleistocenico più recente.
È facilmente riconoscibile e si presenta come un sedimento molto duro e compatto, di colore variabile dal marrone chiaro al grigio chiaro, con striature color ocra.
Si tratta di un sedimento continentale a granulometria molto fine di origine fluvio-glaciale che ha subito un processo di sovraconsolidazione per essiccamento in ambiente subaereo, contenete anche noduli calcarei derivanti dalla lisciviazione dei carbonati presenti ad opera delle acque piovane durante la sua genesi.
Il suo periodo deposizionale risale alla fase finale dell’ultima glaciazione (Würm) nel tardo Pleistocene. Con l’instaurarsi dell’ultimo periodo interglaciale (che segna l’inizio dell’Olocene), a seguito dell’innalzamento del livello del mare (trasgressione marina) venne sepolto, in particolare nella laguna veneziana, dalla deposizione di sedimenti marini e fluviali fini, spesso ricchi di materiale organico e poco consolidati.
Il caranto, è un livello-guida per datare la transizione fra Pleistocene e Olocene entro la sequenza stratigrafica veneta. In particolare nella laguna veneta, il caranto separa i sedimenti sabbiosi eterogenei pleistocenici dai sottostanti limi, limi argillosi olocenici.
Essendo costituito da una argilla compatta è presocché impermeabile per cui finisce per confinare una falda in pressione entro quel sistema di falde acquifere in pressione sovrapposte che sono individuate nei depositi alluvionali della pianura veneto-friulana.

State cercando casa a Venezia ?
Affidatevi a Venice Cera per la compravendita e locazione di appartamenti, palazzi, pied-à-terre, negozi a Venezia, la società vi seguirà in tutto l’iter burocratico, vi fornirà assistenza tecnica per la stesura del contratto di locazione e vi fornirà il supporto nella massima trasparenza delle operazioni.
Venice Cera dispone inoltre di altri servizi, quali stima gratuita e perizie di immobili, consulenza immobiliare, studi di fattibilità immobiliare, promozione di immobili e verifiche ipocatastali, assistenza per la vendita di immobili.